FAQ

 


 


In quale livello si deve inserire un lavoratore che si occupa della pulizia degli uffici di un CED?
Nel VI livello: con il nuovo ccnl è stato inserito il profilo di “addetto alle pulizie anche con mezzi meccanici”.

Alla luce delle modifiche apportate alla disciplina del lavoro a turni, è ancora possibile per il lavoratore che svolge attività a turno fisso notturno scegliere tra le maggiorazioni previste dal ccnl per il lavoro straordinario notturno e l'indennità forfettaria di lavoro notturno a turni?
No, poiché il penultimo comma dell'art. 60 è stato abrogato, al lavoratore dovrà essere sempre corrisposta l'indennità forfettaria (25% della retribuzione di fatto).

La nuova disciplina della malattia prevede una riduzione dell'integrazione a carico azienda per il periodo di carenza (primi 3 giorni di assenza) oltre i primi 3 eventi di malattia nell'anno solare.
Come si devono considerare eventuali “continuazioni” o “ricadute” nella stessa malattia?

Le “continuazioni” o “ricadute” non devono essere considerate come eventi morbosi a sé stanti, ma come evento unico.

Le nuove quote da versare all'EBCE da quando decorrono?
Nell'art. 167 (Finanziamento dell'Ente Bilaterale) non è inserita una decorrenza specifica e quindi i nuovi importi (7,00 euro mensili per 14 mensilità, di cui 5,00 a carico azienda e 2,00 a carico lavoratore) devono essere versati dal 1° aprile 2012.

Per i lavoratori a part-time, i contributi all'EBCE e al Fondo EASI possono essere riproporzionati in relazione al minor orario di lavoro?
No, devono essere versati sempre per intero; nel caso di più rapporti part-time in capo ad uno stesso lavoratore, è dovuta comunque una sola iscrizione all'Ente e al Fondo.

Cosa significa “l'importo sostitutivo dovuto dai datori di lavoro che omettono l'iscrizione all'EBCE e al Fondo EASI rientra nella retribuzione di fatto”?
Le prestazioni previste a favore dei lavoratori dal sistema della Bilateralità e del welfare contrattuale hanno natura retributiva. Pertanto, se il datore di lavoro non si iscrive all'EBCE e quindi non versa i contributi obbligatori, o non iscrive i lavoratori al Fond EASI, è tenuto a corrispondere l'importo sostitutivo in busta paga. Tale importo, avendo natura retributiva, entra a far parte della retribuzione di fatto e quindi deve essere considerato ai fini del calcolo di tutti gli istituti contrattuali che ad essa fanno riferimento (maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno, festivo, a turni, retribuzione per ferie, tredicesima e quattordicesima mensilità, ecc.), nonché del tfr.

L'importo sostitutivo in caso di mancata iscrizione all'EBCE e al Fondo EASI può essere riproporzionato per i lavoratori a part-time?
No, deve essere versato nella misura intera prevista dal ccnl.

Si devono versare i contributi al Fondo EASI per i lavoratori assunti a tempo determinato?
Solo se il contratto ha una durata superiore a 12 mesi.

 

 

 

Web design by E.B.C.E.

Valid XHTML 1.1