L’adesione agli Enti Bilaterali è prevista dal Contratto Collettivo Nazionale dei Centri Elaborazioni Dati, ma è soprattutto un ‘opportunità per dare alle aziende ed ai lavoratori dipendenti dei settori interessati, significative e concrete prospettive di organizzazione e di crescita.

 

Contribuzione agli Enti Bilaterali: chiarimenti sull’obbligatorietà del versamento

In risposta a numerose istanze di interpello, il Ministero del Lavoro, con la Circolare n. 43 del 15 dicembre 2010 ha definitivamente composto l'annosa diatriba in merito all'obbligatorietà o meno di adesione agli Enti Bilaterali, nonché all'erogazione, in via alternativa, di prestazioni equivalenti a carico dell'azienda.

Nello specifico nella Circolare n. 43/2010, viene affrontato il tema della validità delle clausole fissate dalla contrattazione collettiva, che definiscono il diritto del lavoratore alla fruizione di alcuni servizi offerti dagli Enti Bilaterali oppure, in caso di mancata iscrizione del datore di lavoro agli stessi, il riconoscimento al dipendente di una somma o di una prestazione equivalente a quella erogata dal sistema bilaterale di riferimento, ovviamente nei limiti degli importi stabiliti dalla contrattazione collettiva stessa.

L’iscrizione dell’impresa all’Ente Bilaterale rappresenta quindi una modalità per ottemperare all’obbligo di garantire un diritto del lavoratore.


 - Circolare del Ministero del Lavoro n. 43 del 15 dicembre 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Web design by E.B.C.E.

Valid XHTML 1.1